Musica: 201 anni fa nasceva il papà del sassofono

0

Si chiamava Adolphe Sax e nacque il 6 novembre 1814, esattamente 201 anni fa, a Dinant (Belgio). Passò la sua vita a creare e a sperimentare nuovi strumenti musicali, tra i quali anche il sassofono, a cui diede il proprio cognome e senza sapere che sarebbe stato il protagonista della musica degli anni a venire

MUSICA-Pochi conoscono il suo inventore, Adolphe Sax, nato 201 anni fa a Dinant (Belgio), ma il sassofono è uno strumento a fiato che si fa notare. Protagonista di generi come il jazz, il pop e il rock, è uno strumento musicale che non muore mai anche nell’era dell’elettronica.

Adolphe Sax, figlio di una famiglia di costruttori di strumenti musicali, si appassionò fin da subito al mestiere e alla musica. Studiò al Conservatorio di Bruxelles (Belgio), poi dopo aver concluso gli studi, passò la vita a costruire nuovi strumenti musicali, tra i quali le bugle, le trombe naturale che in inglese venivano chiamate saxhorns.

Musica: 28 giugno 1846, nasce il sassofono

Il 28 giugno 1846, Sax creò e costruì il sassofono, uno strumento a metà tra un clarinetto e un oficleide, un ottone molto usato nelle opere del 1800. Verso la fine dell’anno, Sax progettò molti tipi di sassofono, dal sopranino al subcontrabbasso. Non ebbe successo nell’orchestra, ma fu da subito apprezzato dalle bande militari per la capacità di dettare il ritmo.

Sax morì a Parigi nel 1894 e la sua tomba si trova nel Cimitero di Montmartre. Di successo pressoché modesto mentre il suo papà era ancora in vita, il sassofono in seguito diventò famosissimo, diventando uno strumento caratteristico del jazz negli Stati Uniti, prima di essere usato più tardi anche nell’ambito della musica pop e del rock.