Polonia: protesta davanti al Parlamento contro il blocco dei media

0

In Polonia si è svolta una manifestazione di protesta contro le nuove norme che limitano l’accesso della stampa ai lavori del Parlamento. L’Assemblea a Varsavia è stata bloccata per ore, il presidente del partito di governo e il premier sono riusciti ad uscire solo alle tre del mattino

EUROPA-Una manifestazione di protesta contro le nuove misure che limitano l’accesso della stampa ai lavori del Parlamento si è svolta stanotte in Polonia. A Varsavia, l’edificio dell’Assemblea è stato assediato per ore, tanto che la polizia è dovuta intervenire per aprire una via di fuga al presidente del partito di governo e al premier, che hanno potuto lasciare la struttura solo alle tre del mattino.

All’interno del Parlamento la protesta dell’opposizione ha ritardato il voto sul budget, che si è poi tenuto in un’aula diversa da quella principale. L’opposizione ha accusato la maggioranza di aver votato illegalmente, in assenza della stampa.

Polonia, il governo polacco vuole limitare il numero dei giornalisti che seguono i lavori parlamentari

Il governo polacco, già a partire dal prossimo anno, vuole limitare il numero dei giornalisti che seguono i lavori parlamentari. Secondo le nuove leggi, due reporter per testata saranno ammessi nella galleria stampa, ma non potranno fotografare né tanto meno filmare. In questo modo i media non potranno riprendere i parlamentari quando violano le regole, ad esempio quando votano al posto di un collega assente.

La protesta, partita dall’opposizione, ha coinvolto ben presto una folla più numerosa. La manifestazione, finita nella notte, ha visto la polizia fare uso della forza, ma un nuovo presidio è previsto per oggi a mezzogiorno.