Stoccolma: neonazisti contro migranti

0

A Stoccolma la tensione è alta dopo l’omicidio di una ventenne da parte di un giovane somalo: i neonazisti hanno preso i migranti a sprangate in occasione di un raid organizzato alla stazione centrale. “Puniremo i bambini africani”

SVEZIA-La tensione rimane sempre alta a Stoccolma dopo l’omicidio di una ventenne da parte di un quindicenne somalo: ieri sera un gruppo di neonazisti, secondo alcuni 100 o 200, si sono riversati nella stazione centrale e nelle strade adiacenti, tutte zone frequentate dai migranti, per colpire chiunque capitasse a tiro.

Un vero e proprio raid organizzato, con tanto di volantini che riportavano chiare minacce ai profughi “Puniremo i bambini africani”. Le istituzioni avevano annunciato tra le 68mila e le 80mila espulsioni, ma l’estrema destra ha pensato di farsi giustizia da sola.

Stoccolma: su internet anche il video della spedizione punitiva

Sul sito Aftonbladet è stato pubblicato anche il video della spedizione punitiva, dove si vedono gli estremisti picchiare i migranti e brandere spranghe. “Ora basta!” recita uno dei manifesti “Quando le strade della Svezia diventano insicure per i comuni svedesi, allora diventa NOSTRO dovere risolvere il problema. La polizia ha ampiamente dimostrato di non essere in grado di contenerli.”

Secondo quanto dichiarato da un portavoce della Polizia svedese, i neonazisti, che probabilmente apparterebbero ad un gruppo estremo di hooligans, si erano riuniti in stile flashmob proprio per aggredire i rifugiati.