Turchia: morto un italiano durante un’escursione

0

Un italiano di 34 anni è morto lunedì pomeriggio in Turchia precipitando in un burrone da un’altezza di 15 metri durante un’escursione nel distretto di Karasu, a 200 chilometri da Istanbul

ASIA-Un italiano di 34 anni, insegnante di storia bizantina presso l’Università di Chieti-Pescara, è morto lunedì pomeriggio precipitando di un burrone da un’altezza di 15 metri durante un’escursione del distretto di Karasu, a 200 chilometri da Istanbul.

L’uomo si trovava in Turchia con un gruppo di studenti nell’ambito di un progetto di scambio Erasmus Plus. Secondo una prima ricostruzione fatta dalle autorità turche, Alessandro Angelucci, questo è il nome della vittima, sarebbe precipitato dopo aver perso l’equilibrio.

Turchia: attesi i risultati dell’autopsia

Prima di essere riportato in Italia per le esequie, il corpo di Angelucci è stato trasferito ad Istanbul per l’esame autoptico. Ordinato dal magistrato, l’esame chiarirà in modo definitivo la causa della morte dell’italiano.

Per quanto riguarda i tempi per ottenere i risultati, come pure quelli del rimpatrio del corpo, per il momento non sono stati resi noti. Nel corso della giornata di oggi, come riportato dall’Ansa, dovrebbero giungere informazioni più precise. Si tratta del secondo incidente fatale avvenuto nel corso di un progetto Erasmus: il più grave finora si era verificato in Catalogna, in Spagna, dove tredici studentesse avevano perso la vita in un incidente capitato al bus su cui viaggiavano.